perseo e medusa ovidio

Chi era Perseo? Infine vogliamo ricordare il grande Renato Guttuso con il suo Ritratto di Medusa del 1985, dai colori vivaci e pieno di vita. Insieme ad Andromeda, Perseo ha ripreso il viaggio di ritorno. Il bellissimo mito di Medusa e Perseo. Le uniche a sapere dove si trovavano le ninfe erano le Graie, sorelle di Medusa. La sua bellezza era tale da suscitare l’ammirazione degli dei e degli uomini. Poi ha gettato nel deserto libico il dente e l'occhio delle Graie e un po' del sangue velenoso di Medusa. Il mito di Medusa e Perseo è per alcuni una metafora dell’orrore e di come è possibile salvarsi da esso attraverso l’arte. Hermes, a sua volta, gli donò una falce affilata e uno scudo splendente. Prima di tornare indietro, ha raccolto il sangue colato dalla ferita: quello uscito dalla vena sinistra era un veleno mortale, mentre quello uscito dalla vena destra poteva resuscitare i morti. Così Polidette ha deciso di eliminare Perseo. Ma nonostante tutti i suoi tentativi, la figlia ha concepito un bambino. Passando sul territorio della Filistia, ha visto Andromeda incatenata a uno scoglio. La testa di Medusa rappresenta invece l’opera, il risultato, il prodotto della creazione. Altro vero capolavoro della scultura è Perseo con la testa di Medusa di Benvenuto Cellini (1554) realizzato in bronzo per la Loggia dei Lanzi di Firenze. Appunto sulla rappresentazione mitologica di Medusa. Da allora, tutti quelli che l’avessero guardata in faccia sarebbero stati trasformati in pietra. Qui è stato deriso da tutti e per vendicarsi ha pietrificato tutti i presenti. E, dopo aver restituito i sandali, la sacca con la testa di Medusa e l'elmo, Perseo ha fatto ritorno ad Argo insieme ad Andromeda e a Danae. Carl Gustav Jung, per esempio, diceva che “il bisogno di mitologia è il bisogno di senso“, in sostanza ogni figura o azione mitologica ripropone una determinata esperienza psichica, formulandola in maniera comprensibile agli esseri umani. Dal corpo di Medusa nacquero il cavallo Pegaso e il gigante Crisaore. Tuttavia, la versione classica narra che Medusa era una delle tre gorgoni, figlie di Forco e Ceto. E’ raccontata da Ovidio nelle Metamorfosi, La figlia di Giove si voltò e si coprì con l’egida il casto volto, ma, perché quell’oltraggio non restasse impunito, mutò in luride serpi i capelli della gorgone. In particolare, lo scudo di Perseo rappresenta un modo indiretto per affrontare l’orrore. Chiunque lo avesse indossato sarebbe diventato invisibile. Il nonno, saputo del suo arrivo, è fuggito a Larissa. Guardami negli occhi e dimmi che davvero devo morire. Il bisnonno Abante, re dell'Argolide, è stato un guerriero molto temuto. Oltre alle già citate opere pittoriche e scultoree che raffigurano il mito, su di lei sono stati scritti molti volumi e saggi. Medusa (in greco antico Μέδουσα) è il nome di un mostro del mito greco. Il suo nome deriva dal greco e significa ‘guardiana’. Abante ha sposato Aglaia, da cui ha avuto due gemelli: Preto e Acrisio, sempre in lotta tra loro per la supremazia. Ma ci sono anche altre interpretazioni, come quella della filosofa femminista Hélène Cixous, che narra il mito da un punto di vista diverso, nel suo saggio Il Riso della Medusa: la fanciulla viene trasformata in mostro perché si è ribellata allo violenza e viene punita con la mostruosità: capelli di serpente e zanne da cinghiale. Una volta che le gorgoni si addormentarono, Perseo pose lo scudo splendente in modo che la faccia di Medusa vi si riflettesse sopra così da non doverla guardare in faccia. Dai suoi occhi, inoltre, usciva una luce terribile. Per approfondire: Medusa è una figura cardine della mitologia e della psicologia. Le tre vecchie, parenti di Medusa, avevano un solo occhio e un solo dente. Un legame onnipresente che unisce la bellezza al tremendo, il fascino femminile al potere maschile. Ella era la più bella e anche l’unica mortale. Perseo crebbe e divenne un bellissimo giovane. Tornato a Serifo, ha trovato una situazione molto cambiata: Polidette aveva continuato ad insidiare Danae, che, insieme a Ditti, si era nascosta in un tempio. Medusa di Gianlorenzo Bernini ai Musei Capitolini (via Wikipedia). I contenuti di questo articolo hanno esclusivamente scopo informativo. Rimasta incinta, la esiliò ai confini del mondo dei vivi. Il mito di Medusa e Perseo narra che quando il coraggioso giovane giunse al cospetto delle ninfe, esse gli donarono dei sandali alati, in modo che potesse volare. Per altri, rappresenta un mito femminile, in cui una donna oltraggiata diventa un essere mostruoso. L’eroe infatti prima di poggiare per terra il sacco con la testa della Medusa, si preoccupa di rendere soffice il terreno preparandole un giaciglio di foglie e ramoscelli marini. Utilizza, inoltre, cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Calvino ricorda inoltre alcuni versi delle Metamorfosi di Ovidio per spiegare “quanta delicatezza d’animo sia necessaria per essere un Perseo, vincitore di mostri”. Così la testa di Medusa diventa la principale arma di Perseo. È con l’arte che riusciamo ad affrontare i nostri demoni e nemici interiori. Chi era Pèrseo? Esistono diverse versioni del mito di Medusa e Perseo. Se vuoi approfondire gli aspetti di questo personaggio dal punto di vista psicologico ti consigliamo la ricerca del Centro Studi fondato dall’illustre psicanalista Aldo Carotenuto, dal titolo Perseo e Medusa, che traspone il mito di Medusa sui pazienti psicotici. Come narra il mito, da allora il giovane eroe usò la testa di Medusa, che non aveva perso il suo potere, per sconfiggere i suoi nemici. International: Português | Türkçe | English | Deutsch | 日本語 | Español | Suomi | Français | Polski | Dansk | Norsk bokmål | Svenska | Nederlands | 한국어. La dotò di mani di bronzo e zanne affilate. Oppure Gian Lorenzo Bernini con Mezzobusto di Medusa conservato ai Musei capitolini. E qui Ovidio ha dei versi (Iv, 740-752) che mi paiono straordinari per spiegare quanta delicatezza d’animo sia necessaria per essere un Perseo, vincitore di mostri: Ancora oggi, tuttavia, sono apprezzati in…, Yacouba Sawadogo non ha avuto bisogno di andare all'università né di tenersi al passo con le notizie per capire che…, Il mito di Apollo parla del dio più venerato nell'antica Grecia subito dopo Zeus. E Perseo ha sconfitto tutti grazie alla testa di Medusa. Tuttavia non sappiamo se questo atto fu voluto o subìto da Medusa. Così armato, Perseo andò alla ricerca delle gorgoni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca. Prima però Perseo ha partecipato ai giochi organizzati dal re Teutamide: ha lanciato il disco, che, a causa del forte vento, ha colpito Acrisio uccidendolo. Si dice che il mito di Medusa e Perseo sia legato simbolicamente all’arte. Spinto dal desiderio di conoscere il destino della sua città, chiese all'oracolo di Delfi come avrebbe potuto avere figli. Il mito narra che fosse figlia di Forco e di Ceto, divinità del mare, e che fosse una delle tre gorgoni, mostri con la testa composta da serpi e che avevano il potere di trasformare in pietra ogni essere che incrociasse il loro sguardo. Consigliamo di contattare il proprio medico di fiducia. Danae ha avuto il figlio di nascosto e lo ha accudito per molti mesi. Sulla strada incontrò diverse statue di pietra. Nella loro divisione perciò si definisce l’incapacità della psiche eccessivamente razionale di accettare la parte caotica del proprio sé. World utilizza cookie tecnici. Storia e mitologia dell'eroe greco che sconfisse Medusa e regnò su Micene prima di essere trasformato in una costellazione. La mitologica figura di Medusa e in generale i miti classici hanno smosso le fantasie di molti scrittori e artisti, ma anche della psicoanalisi. La figura di donna e mostro è sempre stata rappresentata come attraente e repellente insieme. I due fratelli così si sono trovati di nuovo uno contro l'altro. La cassa è arrivata sull'isola di Serifo, dove Ditti, un pescatore fratello di Polidette, tiranno dell'isola, l'ha raccolta pensando che contenesse un tesoro prezioso. Acrisio, nonno di Perseo e re di Argo, temeva per le sorti del proprio regno perché, avendo avuto dalla moglie Aganippe una sola figlia femmina, Danae, in assenza di eredi maschi non sapeva a chi avrebbe trasmesso il titolo di sovrano. Racconti cinesi: 3 storie per riflettere sulla vita, Yacouba Sawadogo: l'uomo che domò il Sahara, Il mito di Imeneo, dio greco del matrimonio, Frasi per cominciare una nuova fase della vita. Non è chiaro se la parola "hymén", ovvero imene, che corrisponde…, Il mito di Achille presenta il prototipo dell'eroe epico. Tuttavia, Zeus se ne innamorò e la fecondò trasformandosi in una pioggia dorata che penetrò nella stanza. Preso dall'ira, Perseo si è recato nel palazzo di Polidette con il "regalo di nozze". In realtà, secondo Ovidio nelle Metamorfosi, Medusa … Ha poi consegnato il regno a Ditti, che considerava come un padre adottivo. La cassa restò a galla per volere di Zeus e approdò all'isola di Serifo, dove Perseo crebbe alla corte del re. L'oracolo si era compiuto. Ed è ciò che fa l’arte: riflettere. Guardino altrove gli altri! Si è avvicinato a Medusa grazie all'elmo di Ade, che lo aveva reso invisibile, ed è riuscito a decapitarla mentre dormiva. Ancora ali, ancora leggerezza, quasi a dimostrare che la pesantezza del mondo può essere sconfitta solo dal suo contrario. Così il re gli ha chiesto la testa di Medusa come regalo di nozze, sicuro che Perseo non sarebbe sopravvissuto a questa impresa. Inoltre bastava un ricciolo dei capelli di medusa per sconfiggere un intero esercito. Non solo Atena era offesa per l’atto sacrilego avvenuto, ma era anche invidiosa di Medusa perché quest’ultima aveva osato competere con lei in bellezza. Medusa era uno dei mostri delle tre Gorgoni che con il suo sguardo pietrificava le persone. Nella cassa ha trovato Danae e Perseo, ancora vivi e li ha condotti dal re, che ha deciso di ospitarli. Fu tanto importante che il suo…, Il mito di Imeneo è strettamente legato al matrimonio. Per tornare ad immagini meno truculente, bisogna arrivare al 1800 con Antonio Canova: da neoclassicista ci mostra un Perseo trionfante e fascinoso, col braccio steso in avanti a sostenere la testa della Gorgone. Huelva arqueológica, (20), 195-214. Tornando indietro, Perseo, passando sull’Etiopia, vide Andromeda, figlia del re Cefeo, incatenata a uno scoglio pronta per essere sacrificata.Di questo mito vi ho parlato in un precedente articolo su Cefeo: basterà qui ricordare che Perseo liberò la fanciulla grazie alla testa di Medusa! Per placare l'ira di Poseidone, Andromeda era stata condannata al sacrificio. Secondo altri testi, è stato Fineo, zio e altro pretendente di Andromeda, a scatenare la lotta. La Gorgone compare in diversi poemi e opere classiche. Diventato un giovane forte e bello, fu spedito dal re, Polidette, a uccidere la Medusa, un mostro che pietrificava chi osava guardarlo. Un essere quasi perfetto e invulnerabile, ma anche mortale, uno dei…, La psiconutrizione è la scienza che studia il rapporto tra la psiche e cibo, prevede dunque l'intervento di almeno due…, Ignorare qualcuno è una pratica sociale che consiste nel mostrare indifferenza. Perseo è così cresciuto alla corte di Polidette, che, innamorato di Danae, cercava di convincerla a sposarlo. Alla sua morte, la dea Atena lo ha trasformato in una costellazione. Quando Acrisio ha scoperto l'esistenza del bambino, si è convinto che era stato il fratello Petro a sedurre la figlia. Per tornare ad immagini meno truculente, bisogna arrivare al 1800 con Antonio Canova: da neoclassicista ci mostra un Perseo trionfante e fascinoso, col braccio steso in avanti a sostenere la testa della Gorgone. Ci permette di guardare l’orrore e allo stesso tempo impedisce che ne rimaniamo paralizzati. La teneva nella bisaccia e grazie a essa poteva affrontare mostri e nemici. Perché vivere e cercare la…. In realtà era stato Zeus, che trasformandosi in pioggia d'oro, era penetrato nella torre seducendo la ragazza. Così ha interpellato l'oracolo per sapere quale sarebbe stata la sorte del suo regno. La dea non tollerò tale profanazione e trasformò Medusa in un orribile mostro, come le sue sorelle. E, dopo aver restituito i sandali, la sacca con la testa di Medusa e l'elmo, Perseo ha fatto ritorno ad Argo insieme ad Andromeda e a Danae. Il tuo lavoro di…, La maggior parte dei racconti cinesi appartenenti alla tradizione risalgono a diversi secoli fa. Per raggiungere Medusa, Perseo aveva bisogno dei sandali alati per spostarsi velocemente, di una sacca magica per riporre la testa e dell'elmo di Ade per essere invisibile. ", disse Perseo e col volto di Medusa. Nel mondo dell’arte Medusa è stata raffigurata da moltissimi pittori. Perseo non possedeva il cavallo ed ha detto al re che, se avesse smesso di importunare la madre, gli avrebbe donato qualsiasi cosa volesse. (Metamorfosi, IV, 799-801). Il problema di Perseo è dove posare la testa di Medusa. Sconfitto il mostro marino, Perseo poggiò la testa di Medusa in terra per sciacquarsi le mani; al contatto con il sangue della Gorgone, alcune alghe si pietrificarono trasformandosi in corallo. Rubens ha dipinto la Gorgone tra il 1617 e il 1618 in modo molto violento e orrorifico, forse una delle immagini più terribili che ricordiamo. L'oracolo gli ha risposto che la figlia Danae avrebbe avuto un bambino che lo avrebbe ucciso. Acrisio temeva per le sorti del suo regno, perché non avendo avuto figli maschi, non sapeva a chi lasciare il trono.

Arabesque Libro Trama, Filippo Di Edimburgo Wikipedia, Rinnovo Isee 2020 Documenti Da Presentare, Oroscopo Di Domani Amore, Convento Di San Francesco Bergamo, 1 Luglio Cosa Si Festeggia, 14 Ottobre Cosa Accadde, Daisy Nome Cane, 1 Luglio Festa, Nome Derivato Di Faccia, Liceo Pansini Napoli, La Pazza Gioia Raiplay,